Spurgo Prato, Empoli e Firenze: Come Gestire le Tubature e gli Scarichi
Spurgo Prato, Empoli e Firenze: Come Gestire le Tubature e gli Scarichi
4 Novembre, 2019
Cattivi odori Scarichi Fognari: Rilevatore di Fumo Prato, Empoli, Firenze
Cattivi odori negli scarichi fognari: una panoramica sul test del generatore di fumo
7 Gennaio, 2020
Show all

Come Mantenere le Tubature e i Vecchi Scarichi

Come Mantenere le Tubature e i Vecchi Scarichi

Spurgo Prato Empoli e Firenze: Come Mantenere le Tubature e i Vecchi Scarichi?

Quasi tutti i proprietari di una casa sanno che una buona manutenzione e cura della stessa è un buon modo per mantenerla efficiente e evitare problmei. Specialmente le vecchie case richiededono un impegno continuo nel tempo, soprattutto quando si tratta di impianti idraulici.

Ecco perchè abbiamo deciso di spendere due parole per consigliare alcune pratiche che potrebbero prolungare la durata di vita di tubi vecchi di decenni.

Investire in un sistema di rilevamento delle perdite

Un sistema di rilevamento delle perdite nelle tubature può essere un buon sistema per evitare spiacevoli inconveniente e per prevenire danni o sversamenti. Esistono in commercio sistemi di videoispezione in grado di rilevare irregolarità nelle tubazioni, crepe, rotture, ostruzioni e perdite. È il modo più intelligente ed efficiente per tenere d’occhio le vecchie tubature, senza dover spaccare pareti o pavimenti. Tuttavia il costo di questi sistemi sono molto alti, e per macchinari professionali il costo per un privato è proibitivo. Per questo motivo noi consigliamo sempre di affidarsi a una ditta esperta che possa effettuare questo tipo di rilevazioni. Di sicuro il costo sarà minore rispetto all’acquisto di un sistema di questo tipo.

Verificare la presenza di segni particolari

Se la propria casa ha più di cinquant’anni, controllare regolarmente le tubature dell’acqua e degli scarichi, potrebbe essere una decisione saggia. Oltre a cercare evidenti segni di danni (come per esempio aloni, muffe, deformazioni o gocce d’acqua intorno a muri o pavimenti), consigliamo anche di controllare eventuali tubi esposti, come le linee principali nel seminterrato o sotto il lavello della cucina.

Bassa pressione dell’acqua

Se la pressione dell’acqua è più debole del solito (di nuovo, il sistema di videoispezione potrebbe rivelare la natura di questo problema), significa che potrebbe esserci un’ostruzione oppure un perdite nel sistema idraulico o degli scarichi.

Tieni d’occhio il tuo scaldabagno

Effettuare la manutenzione del proprio scaldabagno svuotando l’acqua ogni tot mesi per eliminare sedimenti e migliorare l’efficienza potrebbe essere una pratica da consigliare. Se non funzionasse correttamente, si potrebbe avere problemi con la temperatura dell’acqua, il flusso d’acqua ridotto o sentire strani suoni provenire dallo scaldabagno. In caso di problemi con lo scaldabagno, potrebbe essere necessario sostituirlo con un modello più recente.

Come Mantenere le Tubature e i Vecchi Scarichi

Utilizzare pochi detergenti negli scarichi

I tubi intasati sono un problema comune nelle case, sopratutto in quelle più vecchie. Esistono diversi modi per disostruire gli scarichi o per prevenire la formazione di accumuli, calcare e corrosione. Per esempio utilizzare addolcitori potrebbe aiutare a rallentare la formazione di calcare. Per occlusioni di lieve entità consigliamo di utilizzare una miscela di bicarbonato di sodio e aceto fatta in casa o un trattamento enzimatico acquistato nei negozi specializzati di indraulica. Ciò manterrà i tubi puliti e aiuterà a prevenire eventuali accumuli.

Se invece siamo in presenza di un’ostruzione completa, si consiglia di rivolgersi a una ditta specializzata come la nostra. In questo caso si utilizzerà sistemi di videoispezione e si potrà rimuivere l’occlusione in modo meccanico oppure utilizzando altre tecniche professionali.

Attenzione a quello che si getta negli scarichi

Tutti sappiamo che prevenire è meglio che curare, quindi ecco come è possibile applicarlo all’impianto idraulico:

  • Fare attenzione a versare grasso o oli negli scarichi: questo vale sia per gli olii e i grassi gettati nel lavello della cucina sia per i detergenti per il corpo nella doccia.
  • Utilizzare filtri e schermi per impedire il passaggio negli scarichi di oggetti o piccoli pezzi di essi.
  • Quando si lavano i piatti, si consiglia di gettare tutti i rifiuti nel cestino. Le particelle di cibo possono ostruire facilmente gli scarichi quando vengono scaricati nel foro del lavandino.
  • Evitare di eliminare qualsiasi rifiuto diverso dalla carta igienica nella toilette. I prodotti per l’igiene femminile o i tamponi di cotone idrofilo possono causare ostruzioni nei tubi, limitare il flusso d’acqua e intasare lo scarico del water.

Proteggere i vecchi tubi in caso di maltempo

I tubi congelati sono comuni in inverno, soprattutto quando sono vecchi e hanno iniziato a deteriorarsi. Il congelamento può creare pressione all’interno del tubo, con conseguente crepatura e rottura del tubo stesso. La buona notizia è che per il gelo, ci si dovrà preoccupare solo dei tubi dell’impianto idraulico, e non dei tubi di scarico (perchè non sono sotto pressione).

Le seguenti pratiche impediranno il congelamento dei vecchi tubi:

  • Apri regolarmente l’acqua calda. È possibile scongelare i tubi facendo scorrere continuamente acqua calda dal rubinetto.
  • Tieni acceso il riscaldamento. Mantenere la temperatura interna superiore a quella esterna mantiene calde le tubazioni e impedisce il congelamento.
  • Isolare. L’isolamento del tubo dell’acqua è un’efficace precauzione, che riduce la perdita di calore e danni aggiuntivi.
  • Apri un rubinetto. Se si pensa che i tubi dell’acqua possano congelare, ma aprendo un rubinetto appare una leggera goccia o un piccolo flusso, basterà per impedire la rottura poiche questa pratica potrebbe allevia la pressione del gelo sul tubo stesso.

    Sigillare fori e crepe

    Piccole perdite nei tubi dell’acqua possono essere riparate rattoppandolo, fornendo così del tempo prezioso per chiamare un idraulico oppure per sostituirlo.

    Riparazione con stucco idraulico

    • Orima di rattoppare il tubo dell’acqua, chiudere la valvola idraulica centrale, in modo da impedire che essa continui ad essere erogata durante la riparazione. Drenare l’acqua rimanente facendo scorrere i rubinetti.
    • Pulire l’area intorno alla perdita con un panno.
    • Se la perdita deriva da un giunto allentato, utilizzare una chiave per serrare il raccordo. Questo potrebbe essere sufficiente per sigillare la perdita.
    • Se lo si ritiene necessario levigare la superficie circostante.
    • Prendere un pezzo di resina epossidica o dello stucco idraulico e impastalo tra le mani.
    • Premere la resina epossidica verso il basso sulla perdita.
    • Levigare i bordi e attendere che indurisca come da istruzioni sulla confezione.

    Riparazione con Nastro Idraulico

      • Iniziare a levigare intorno all’area della perdita. Se siamo in presenza di un grande foro nel tubo, si dovrà applicare un po ‘di mastice per tubi, direttamente sulla crepa.
      • Indossare un paio di guanti e attivare il nastro idraulico immergendolo in acqua.
      • Togliere il nastro dall’acqua e spremerlo a fondo.
      • Posizionare il nastro sopra la perdita, avvolgendolo attorno al tubo. Usare il rotolo completo: potrebbe essere necessario utilizzare un secondo rotolo in base alla grandezza della crepa.
      • Premere il nastro verso il basso sul tubo dell’acqua. Mettere le mani guantate nel secchio d’acqua e premere sul nastro per rimuovere l’eventuale fuoriuscita di resina epossidica.

Noi di Ambiente Spurgo, come ditta di spurgo fosse biologiche a Prato, Empoli e Firenze, da oltre 15 anni proponiamo soluzioni sicure ed affidabili. Ci siamo specializzati nello spurgo delle fosse biologiche, delle fognature, nella disostruzione dei condotti, nella videoispezione, nell’utilizzo di pompe eletriche per drenaggio, e adesso anche nell’impiego di generatori di fumo per l’individuazione di perdite e infilrazioni. Ci preoccupiamo di trovare, dove possibile, soluzioni alternative per evitare disagi, e la nostra azienda possiede competenze professionali che riguardano una vasta gamma di attività del settore, incluso l’intervento che necessita l’utilizzo di apparecchiature per la videoispezione e per lo spurgo di fognature e fosse biologiche. Grazie alla nostra esperienza, al personale altamente qualificato, continuamente formato e ai nostri strumenti all’avanguardia, troviamo la soluzione più opportuna per il cliente, togliendo ogni possibile disagio.

Potete contattarci per avere un preventivo ed un sopralluogo sul posto gratuito e senza impegno semplicemente scrivendo a info@ambientespurgo.191.it, chiamando al 347 4188240 oppure allo 0574 813362, oppure compilando il modulo di contatto presente cliccando qui.